ITA | ENG
  • Equistasi® - Il dispositivo

    Il progetto Equistasi® nasce da una ricerca tecnico-scientifica avanzata, avviata nel lontano 1996, impostata sulle applicazioni sperimentali in ambito di nanotecnologia pura e nanotecnologie applicate.

    Equistasi® è un dispositivo medico indossabile e innovativo, pubblicato dal Ministero della Salute il 05-08-2010 con codice prodotto CNN numero attribuito 342575, e codice prodotto COP numero attribuito 342577. È basato su tecnologia vibrazionale e autoproduce vibrazioni meccaniche focali a frequenza non costante di circa 9000 Hz, rispettando i limiti imposti dal D.Lgs. 81/08.

    Equistasi® presenta delle caratteristiche che lo rendono, ad oggi, uno strumento fortemente innovativo:
    a) È indossabile; il dispositivo, infatti, viene applicato come un comune cerotto durante le attività motorie della vita quotidiana in totale autonomia o durante il trattamento riabilitativo effettuato da parte di un fisioterapista o professionista del settore.
    b) È leggero; il dispositivo, infatti, misura 1×2 centimetri e ha un peso contenuto di soli 0,17 grammi.
    c) È multi-applicabile; il dispositivo, infatti, può essere riutilizzato più volte e in distretti diversi per problematiche diverse, a seconda delle indicazioni del terapista o del medico,
    d) Non è soggetto a scadenza; sebbene il dispositivo sia soggetto all’usura del tempo, non scade mai.
    Equistasi® è composto esclusivamente da fibre a nanotecnologia applicata e non contiene alcun elemento farmacologico, ma offre un supporto alla terapia riabilitativa del paziente.

    La vibrazione meccanica focale applicata sui distretti muscolari interessati, interagisce con i meccano-recettori, gli organi tendinei del Golgi e i fusi neuromuscolari. Gli stimoli prodotti dalle vibrazioni amplificano l’informazione al sistema nervoso centrale, migliorando le informazioni propriocettive che stanno alla base del controllo motorio.
    Per questi motivi, l’applicazione di Equistasi® si rivela una terapia riabilitativa innovativa e particolarmente interessante.
    Il ruolo del fisioterapista nella riabilitazione innovativa è fondamentale: egli deve possedere conoscenze multidisciplinari in biomeccanica, anatomia, fisiologia e neurofisiologia e deve essere pronto a prevedere gli effetti dell’interazione tra il device Equistasi® e i distretti anatomici coinvolti nel processo.

  • Equistasi® - Composizione

    Equistasi® è composto esclusivamente da fibre a nanotecnologia applicata e non contiene né rilascia alcun elemento farmacologico, ma sfruttando gli effetti delle nano-vibrazioni che auto produce, offre un supporto alla terapia riabilitativa del paziente.

  • Equistasi® - Gli effetti delle vibrazioni

    Le FV percettibili, sono state studiate già alla fine del XIX secolo da Jean-Martin Charcot, che ne intuì le potenzialità proprio sui pazienti affetti da Malattia di Parkinson, ma il principio di funzionamento sul corpo umano si capì quando la tecnologia ebbe modo di supportare le ipotesi neurofisiologiche:

    • 1963 – Il Prof. R. Bianconi, primo docente di Fisiologia Umana dell’Università Cattolica di Roma, dimostrò che la Vibrazione FV a bassa ampiezza è in grado di stimolare potentemente e selettivamente alcuni tipi di recettori nervosi implicati nel controllo motorio.
    • 1996 – Necking et al. dimostrarono che uno stimolo vibratorio, per essere efficace e certamente non lesivo, deve essere localizzato su singoli gruppi muscolari, deve essere limitato nell’ampiezza dell’onda emessa e non deve imporre al muscolo variazioni di lunghezza superiori a 0.12 mm.

    Si capì che stimoli tonici, quindi percettibili (TVS), su singoli gruppi muscolari, attivavano alcuni recettori (Fusi neuromuscolari, Organi del Golgi, ecc.) che modificavano le informazioni propriocettive, i cui effetti si apprezzavano prevalentemente nella riduzione delle ipertonie e della spasticità. Si è potuto verificare che le TVS agiscono prevalentemente sul circuito Spinale con un forte impatto sulla diminuzione del riflesso H che presuppone proprio il miglioramento della Spasticità¹.

    Diversi anni dopo, studi sulle Vibrazione Meccaniche Focali Impercettibili² (le stesse rilasciate dal Dispositivo Equistasi) dimostrano che, contrariamente alle TVS, amplificano i segnali propriocettivi corticali, migliorando quindi le informazioni sensoriali.

    Sulla base di quanto detto finora, Equistasi® risponde a tre principi fondamentali:

    1. Applicazione Focale: Equistasi® ha la dimensione di 1 cmq.
    2. Ampiezza Ridotta: l’ampiezza d’onda generata da Equistasi® è talmente esigua da essere tracciabile ma non calcolabile con normali metodi di misurazione.
    3. Forza Adeguata: Equistasi® utilizza uno stimolo basato sull’intensità della forza che non supera gli 0,8 N, generando una variazione di lunghezza massima di 0,002 mm.

    Le fibre di cui è composto Equistasi® sono sensibili alle più piccole variazioni termiche, che il prodotto trasforma in energia meccanica auto-generando una vibrazione focale. La vibrazione meccanica focale applicata sui distretti muscolari interessati, interagisce con i meccano-recettori, gli organi tendinei del Golgi e i fusi neuromuscolari. Gli stimoli prodotti dalle vibrazioni amplificano l’informazione al sistema nervoso centrale: e migliorano le informazioni propriocettive che stanno alla base del controllo motorio. Equistasi® non è soggetto a scadenza, sebbene l’intero dispositivo sia soggetto a usura.

    ¹ Lee G, Cho Y, Beom J, Chun C, Kim CH, Oh BM. Evaluating the differential electrophysiological effects of the focal vibrator on the tendon and muscle belly in healthy people. Ann Rehabil Med. 2014 Aug;38(4):494-505.
    ² Na Jin Seo, Kishor Lakshminarayanan, Leonardo Bonilha, Abigail W Lauer, Brian D Schmit. Effect of imperceptible vibratory noise applied to wrist skin on fingertip touch evoked potentials, an EEG study. Physiol Rep. 2015 Nov; 3(11): e12624.

  • Equistasi® – Applicazioni

    • Equistasi Nel Parkinson

    Una delle conseguenze degenerative più gravi che derivano dalla malattia di Parkinson, è l’instabilità posturale. Essa influenza in maniera più o meno grave la qualità della vita quotidiana del singolo paziente, causandogli cadute frequenti e fratture che necessitano di ricovero ospedaliero, trattamenti invasivi e – nei casi più critici – interventi chirurgici.

    Studi clinici importanti dimostrano che il device Equistasi® applicato sulla cute come ausilio nella terapia riabilitativa dei pazienti affetti da questa malattia, permette la stimolazione del sistema propriocettivo del paziente, aiutandolo a ricostruire la percezione del proprio corpo per l’esecuzione di movimenti più corretti, riducendo il tasso di cadute e migliora il suo equilibrio generale.

    Visita la pagina dedicata. Lo studio completo è consultabile a questo link.

     

    • Equistasi Nella Sclerosi Multipla

    Studi clinici importanti dimostrano che i pazienti trattati con Equistasi® a supporto della terapia medica seguita, presentano progressi nella deambulazione, durante il compimento del primo passo, nella lunghezza del passo medio, nel doppio supporto a destra e a sinistra e un abbassamento del livello di fatica impiegato nel completare queste azioni.

    Visita la pagina dedicata. Lo studio completo è consultabile sulla rivista scientifica Restorative Neurology and Neuroscience e a questo link.

    • Equistasi Nell’Atassia Cerebellare o Atassia di Friedreich

    L’utilizzo continuativo dell’apparecchio Equistasi®, abbinato a un ciclo di terapie di riabilitazione non invasive, potrebbe garantire miglioramenti nella coordinazione motoria degli arti, nella deambulazione generale e nella fluidità del linguaggio dei pazienti affetti da Atassia cerebellare ereditaria, come quella di Friedrich.

    Visita la pagina dedicata. Uno studio completo è consultabile sulla rivista scientifica Neurological Sciences e a questo link.

  • Equistasi® – Gli effetti

    Gli effetti delle vibrazioni meccaniche focali prodotte dal dispositivo medico Equistasi®, sono mediamente percepibili a partire dai venti minuti successivi alla prima applicazione e possono essere classificati in tre categorie:

    • Effetti riabilitativi neuromuscolari

    Tra questi effetti, sono da segnalare il miglioramento della postura, il miglioramento dell’equilibrio e della deambulazione generale del soggetto e l’attenuazione delle ipertonie muscolari.
    Equistasi® è un dispositivo medico anche con proprietà antalgiche, i cui effetti si percepiscono nei minuti successivi all’applicazione.

    • Effetti riabilitativi ortopedici

    Tra questi effetti, sono da segnalare il miglioramento dei movimenti articolari e l’azione antalgica.

    • Effetti di aumento delle performance muscolo-posturali

    Tra questi effetti, sono da segnalare il miglioramento del gesto atletico e la razionalizzazione delle energie.